Crea sito

L'EDITORIALE

Multimedia

Menu utente

Home Articoli Articoli
VETRO DI LUNA di Ezio Riccardo Epifani PDF Stampa E-mail
finestrino in treno
Che tu mi seguissi,
cerchio lucente,
è stata sempre l’idea mia più segreta,
spezzata tra paura e desiderio
che tu potessi accorgerti di me,
soltanto di me e che del cielo buio
non ti importasse veramente niente.
Niente delle stelle,poco dei tramonti,
nulla dei primi orizzonti al mattino.
Che tu potessi arrabbiarti anche con le comete,
che potessero tradirti con il cielo azzurro.
Che tu potessi sollevarti oltre tutte le nuvole.
Insomma,si,che tu seguissi me.
Alzarti nella notte per poter guardare più lontano,
vegliare dove arrivassi io,spiarmi mentre io spiavo te,
prima di poter pensare se potevi spiare anche Lei.
E ora,che il buio ti è amico e mi splendi ancora,
nel vetro di questo treno ti arrampichi per tenermi compagnia.
Per rimanere nei miei occhi,in questa notte del mondo
mentre mi chiedo se riesci a rapire ancora i suoi,
Lei già nell’altra data del calendario,
oltre l’infinito di questo mare che scorre dal finestrino.
Lei,che so di questa terra,
mentre mi fa dimenticare il mondo.
Quello prima di Lei.
Quello di me,senza Lei.
 

NEWS

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi227
mod_vvisit_counterIeri244

Today: Dic 13, 2017
Visitors Counter



Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.